Luci ed Ombre.

[…] e lui appoggiò la sua camicia sull’abat-jour, diminuendo la luce, entrando nella penombra, nel ricco gioco di luci ed ombre. E si scambiarono saliva e promesse, sapori e dissapori, gioie e dolori. In quella notte si scambiarono l’anima, quei due.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *